Ago 18 2018

Risolto il mistero degli spaghetti: è possibile spezzarli in due

Il problema pare sia stato posto da Feynman nel 2005 e se ne parla infatti come  Feynman’s kitchen experiment .

“Se ti capita di avere una scatola di spaghetti nella tua dispensa, prova questo esperimento: estrai un singolo spaghetto e tienilo alle due estremità, tra i polpastrelli, ad esempio, dei due indici, destro e sinostro. Ora piegalo finché non si rompe. Quanti frammenti hai fatto? Se la risposta è tre o più, estrai un altro spaghetto e riprova. Puoi romperlo in due?”

Un team di fisici del Mit è riuscito dove il grande Richard Feynman aveva fallito: spezzare uno spaghetto in due è possibile. Tutta questione di rotazione, e di fisica ovviamente.

La notizia diffusa dal New York Times è stata ripresa e spiegata da Simone Valesini in un articolo su WIRED del 18 agosto 2018.

Si veda anche:

https://phys.org/news/2018-08-mathematicians-age-old-spaghetti-mystery.html

I

Lascia un commento