Mar 01 2018

L’archivio del Periodico. Il 1887, un altro tassello nella storia della didattica della matematica in Italia.

 

Una parte importante di questo volume, come del precedente e dei successivi di questo primo decennio, sono le recensioni dei manuali per le scuole. Se ne avverte la grande necessità. Sono sollecitati anche dai provvedimenti normativi del 1885 che hanno interessato i programmi di matematica dei vari gradi e indirizzi di studio.

Un esempio: Elementi di geometria euclidea esposti con nuovo metodo da Angelo Andriani, prof. di matematica nel Regio Liceo di Reggio Calabria, Napoli, 1887 editore Pellerano.

Gino Loria lo recensisce e non è tenero. Comincia a rimproverare l’autore per quell’aggettivo euclidea atteso che “non fa mai nota l’esistenza di una geometria non-euclidea” e lo rimprovera per aver “chiamato nuovo metodo un sistema di esposizione in cui la massima novità è, se non ci inganniamo, l’abbandono sistematico dell’antica divisione fra geometria piana e solida, il quale, tentato in Germania dal Frischauf, fu attuato in modo oltre ogni dire felice dal prof. De Paolis.”

Ma vi si trova recensito anche il lavoro di Giovanni Frattini, una vera novità: Aritmetica pratica ad uso delle Scuole elementari del Regno, “Ci allieta l’animo – scrive Aurelio Lugli – vedere come l’attività dei nostri professori delle Scuole secondarie cominci ad estendersi anche alle elementari”.

E ancora l’Aritmetica commerciale e politica di Tito Mariani ordinario nella Regia Scuola superiore di Commercio di Venezia. Un manuale in cui la materia vi è divisa in due parti: la prima, denominata aritmetica commerciale, concerne i sistemi monetari, le regole d’interesse semplice, i cambi, gli arbitraggi e le regole di ripartizione; la seconda, le rate e le annualità, gli interessi composti, gli ammortamenti, le rendite vitalizie e le assicurazioni, è denominata aritmetica politica, seguendo in ciò – si legge – “l’esempio degli scrittori del secolo passato”. Un esempio della grande tradizione dell’istruzione tecnica in Italia e di quell’educazione finanziaria oggi molto invocata.

Vedi anche: http://www.matmedia.it/nellarchivio-storico-periodico-del-1887/

 

Lascia un commento